Categoria Attività

Verona investe nell’inclusione sociale

Grazie all'impegno costante di questa rete di imprenditori con il cuore nel sociale e attraverso l'aiuto de "I Bambini delle Fate",
stiamo promuovendo questo progetto di cambiamento, una realtà che permette alle famiglie del nostro territorio
di contare su un sostegno continuativo e di importanza vitale.

E voi, “Sporcatevi le mani”!

“Una bella storia vale sempre la pena di essere raccontata”, è uno degli slogan più forti e più luminosi delle campagne di concreta solidarietà che vedono da sempre Pasinato Group impegnato sul territorio. Vuol dire cercare il bene per poterlo testimoniare,
perché dietro ogni viso sorridente della campagna “Sporcatevi le mani” promossa dei Bambini delle Fate ci sono ragazzi, mamme e famiglie che hanno voglia di costruire qualcosa per il futuro, di non lasciarsi andare alla tristezza e alla rassegnazione.
Perché la realtà si può trasformare, ma sta a tutti noi “sporcarsi le mani” per farlo, per cambiare.
Questo è il motivo per cui ci mettiamo ogni giorno al lavoro: essere uno strumento che crea reti di persone
a supporto di queste iniziative, con l’aiuto delle Fate in tutta Italia. Ecco un articolo che parla di noi.

La volontà si mette in moto

“Quando la volontà di alcuni si unisce, si possono realizzare grandi progetti”: e tutti noi di Pasinato Group siamo orgogliosi e fieri di avere dato il nostro contribuito al “Progetto di Mobilità Garantita” ideato e promosso dall’Auser di Verona, sostenendo insieme ad altre imprese l’acquisto di un mezzo di trasporto dedicato alle persone con difficoltà motorie, consegnato alla Circoscrizione 5.
La Onlus Auser è una associazione di volontariato e di promozione che vuole valorizzare gli anziani e far crescere il loro ruolo attivo nella società. Opera per favorire la cultura e la solidarietà, offrire spazi protetti e occasioni di svago e di socializzazione a disabili, anziani ed emarginati, e organizza servizi sociali per la comunità. Il nuovo autoveicolo Fiat Doblò, opportunamente attrezzato per il trasporto di persone con difficoltà motorie, è stato consegnato alla Circoscrizione 5 di Verona garantendo così la continuità dei servizi a favore delle persone più svantaggiate.

La solidarietà, che passione

Anche mentre nel terribile 2020 le energie degli italiani erano concentrate sulla battaglia contro il Covid, la salvaguardia degli anziani e dei malati, le difficoltà economiche che hanno ulteriormente aggravato la situazione, non è mai venuto meno l’apprezzamento per le iniziative di solidarietà e i gesti di sostegno compiuti da tanti imprenditori. “Aziende italiane con la passione per il sociale”, era infatti intitolata una doppia pagina dedicata dal Corriere della Sera agli oltre 800 imprenditori che hanno deciso di investire nelle persone. Il lunghissimo elenco di uomini di successo che hanno scelto la solidarietà come passione, accanto a una bellissima e solare foto di Franco e Andrea, sono il premio migliore per la dedizione che Pasinato Group testimonia nel sostegno, attraverso partner Continuando a Crescere Onlus, alle iniziative dei Bambini delle Fate.

Per un’impresa responsabile

“In questi anni, mentre crescevamo fino a diventare un gruppo solido e affermato, Simone ci ha trasmesso i principi che coincidevano con le sue doti: passione, energia, empatia, onestà, disponibilità, entusiasmo, calore e ricerca di nuovi obiettivi. Sono diventati i nostri valori, insieme alle tradizioni e alla cultura d’impresa che guidano Pasinato Group. Ed è proprio a questa eredità che continueremo a ispirarci”. Pochi giorni dopo la scomparsa di Simone era stato suo fratello Andrea, nel prendere la guida di Pasinato Group, a testimoniare come la responsabilità sociale sia il tratto distintivo di un’azienda che contribuisce ogni giorno a migliorare la realtà del territorio. E riesce a fare la differenza. Come il progetto “Percorsi di vita: da zero a cento”, cui Simone Pasinato aveva aderito con affetto e costanza, sostenendo come partner Continuando a Crescere ONLUS. Qui è con Monica Meda e Alessandra Marchiori.

Pasinato Group in prima linea

Un imprenditore vero non si può limita a stare chiuso nel suo ufficio, a fare programmi e a mandare avanti gli altri. Simone Pasinato si metteva al volante del furgone e andava là dove era necessario andare, senza risparmiarsi. Che si trattasse di sanificare un ambiente o di consegnare materiale urgente in qualche ospedale, lui c’era. E non da solo, ma con tutta l’azienda accanto. Perché nel buio del primo durissimo lockdown, mentre tanti si lasciavano prendere dalla tristezza e dal pessimismo, il suo pensiero era sempre “Aiutiamo chi ci aiuta”. E con il suo entusiasmo trascinava con sé tutto il Pasinato Group per fare la spola con i centri sanitari e di assistenza, in trincea,
portando “munizioni” per i sanitari che contrastavano l’avanzata del virus e i malati che senza aiuti non ce l’avrebbero fatta.

Covid: Aiutiamo chi ci aiuta

Nei giorni più drammatici dell’emergenza sanitaria, Pasinato Group scelto senza nemmeno porsi il problema da che parte stare. E cioè naturalmente in prima linea, al fianco dei medici e di chi stava combattendo il virus e salvando vote umane. Era nato così, sempre con un entusiasmo spontaneo, lo slogan “Aiutiamo chi ci aiuta”. Tutta l’azienda, Simone Pasinato in testa, si è impegnata senza risparmiarsi per dare una mano tra lockdown e drammatiche situazioni in cui intervenire. Nelle piccole e nelle grandi cose. Insieme a un gruppo di imprenditori partner, ad esempio, ha contribuito all’acquisto di un impianto di sanificazione
da utilizzare per mettere in sicurezza ambulanze e mezzi di assistenza.

Bella la Verona dei bambini!

Dopo il Corriere della Sera, anche il quotidiano L’Arena di Verona ha reso omaggio a tutte le imprese locali che sostengono i progetti dei Bambini delle Fate, raccogliendo in una pagina le storie di solidarietà delle aziende – come Pasinato Group – che investono nella solidarietà e danno un concreto aiuto alle iniziative di inclusione sociale. Il territorio scaligero deve molto a coloro che scendono in campo in prima persona, concretamente, per bambini e ragazzi in difficoltà. Un grazie di cuore quindi agli imprenditori veronesi che hanno avuto il coraggio di intraprendere la splendida avventura di fare impresa nel mondo del sociale a Verona.
Solo così è stato possibile lanciare e sviluppare il progetto “Da zero a cento: percorsi di vita” e assicurare il sostegno alle famiglie,
proponendo progetti, percorsi e attività di inclusione sociale per bambini e ragazzi anche con disabilità.
E Pasinato Group è orgogliosa di essere stata sempre in prima fila in questa grande scommessa!

Quando l’azienda è solidale

Con la crisi tutte le difficoltà economiche dello Stato e degli enti locali si moltiplicano, privando le associazioni di volontariato di importanti risorse per alleviare le fatiche delle famiglie porte di fronte alla difficile vita con la disabilità. Per fortuna sono sempre più numerose le aziende italiane che stanno sviluppando una vera e propria passione per le attività sociali. Tra queste c’è anche – e non da oggi – Pasinato Group, che ha avuto la sorpresa di essere citato in una doppia pagina che il Corriere della Sera ha dedicato agli oltre 800 imprenditori che hanno deciso di investire nella solidarietà accanto a I Bambini delle Fate. Da tutto il Veneto è arrivato un commovente coro di ringraziamenti: ma siamo noi, insieme a Continuando a Crescere ONLUS che ringraziamo le imprese per tanta sensibilità. Insieme stiamo immaginando una vita migliore e lavorando per dare a tante famiglie e ai loro ragazzi con disabilità serenità, rispetto e nuove opportunità. Fare impresa nel sociale è un privilegio, e il nostro premio sono tanti visi sorridenti!

La solidarietà va a canestro

Nella sua costante ricerca di iniziative sociali che possano portare un sorriso ma anche un aiuto concreto al territorio veronese, Pasinato Group è letteralmente “scesa in campo” con Continuando a Crescere ONLUS sostenendo un insolito progetto di inclusione sociale. Ha infatti partecipato alla festa che celebrava i 50 anni di storia della società sportiva Buster Basket, al Palazzo della Gran Guardia in Piazza Bra. Siamo saliti sul palco anche noi, e abbiamo presentato il nostro progetto “Baskettando Insieme” con un video di tutti i nostri allenamenti… È stato molto emozionante mostrare a tutti quanto sia importante questa iniziativa per coinvolgere i ragazzi, tutti i ragazzi, sviluppando le energie dello sport. Grazie a Pasinato Group questo sogno è diventato un’opportunità concreta.